COMUNICATO DEL 28 marzo 2006

Con nota del 27 febbraio u.s., indirizzata al Ministro per la Funzione Pubblica, la Segreteria Generale S.a.pens. aveva richiesto una specifica convocazione per definire la ripartizione delle risorse resosi disponibili per l’anno 2005, in applicazione dell’articolo 7-ter della legge 31 marzo 2005 n. 43.

Il successivo 15 marzo una nostra proposta di liquidazione, tenendo conto dei miglioramenti previdenziali dovuti per effetto della triennalità dei contratti di lavoro dei ferrovieri collocati a riposo nel periodo compreso tra il 1981 ed il 1995, è stata trasmessa al Ministero.

Tale proposta, illustrata sul sito www.sapens.it , è al vaglio degli organi ministeriali competenti, e per quello che ci risulta riscuoterebbe una certa disponibilità da parte della stessa Funzione Pubblica.

Onde evitare possibili strumentalizzazioni, di comune accordo con i responsabili Ministeriali, si è convenuto di rinviare a dopo il 10 aprile p.v. l’emanazione di un  provvedimento  che consenta la regolarizzazione delle somme spettanti.

La Segreteria Generale del Sindacato Autonomo Pensionati dell’OR.S.A. ha dato la propria disponibilità a liquidare gli 8 milioni di euro previsti per l’anno 2005, rimandando alla prossima legislatura l’individuazione dei maggiori oneri da aggiungere agli stanziamenti già previsti per gli anni 2006 e 2007, tenendo in debita considerazione il testo unificato approvato alla unanimità dalla Camera dei Deputati nella seduta del 21 aprile 2004. Testo unificato che il S.a.pens. presenterà sotto forma di progetto di legge nei primi giorni della prossima legislatura chiedendo la corsia preferenziale in applicazione dell’articolo 107 del Regolamento della Camera dei Deputati.

Salvo imprevisti dell’ultimo momento sembra volgere a termine l’annosa problematica che ci ha visti principali attori.

Segreteria Generale

S.a.pens. – OR.S.A.